arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Distretti nel Comune di Venezia: Confcommercio al lavoro per un progetto su Marghera e Malcontenta

Il Comune di Venezia è articolato ed è per questo che si presta a più distretti del commercio, anzi ad una vera e propria piccola rete di distretti e Confcommercio, che è già partner dei Distretti riconosciuti lo scorso marzo, di Zelarino e Mestre Centro, ha già avviato un percorso per giungere alla progettazione di un distretto dedicato alla Città Giardino e alla realtà “di confine” Malcontenta.

 “Non ci ha colto certo di sorpresa, qualche mese fa, l’invito dell’Amministrazione Comunale a lavorare anche su Marghera – spiega il Presidente di Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia Massimo Zanon – anzi, da quest’estate i nostri tecnici stanno lavorando ad un’iniziativa progettuale che è già stata oggetto di un primo confronto e condivisione, nelle sue linee generali, con i tecnici della Direzione Commercio e della Direzione Urbanistica del Comune. Adesso – continua Zanon – si entra nel vivo della progettazione concertata con tutti gli attori del territorio a cominciare dagli operatori economici e dalle loro aggregazioni presenti tra Marghera e Malcontenta”. Questo percorso si avvarrà anche del supporto materiale che la Camera di Commercio di Venezia Rovigo ha destinato a due iniziative, promosse e gestite dalle realtà del sistema Confcommercio Metropolitano, dedicate appositamente alle azioni di rigenerazione e riqualificazione urbana.

“L’obiettivo” – spiega ancora il Presidente della Confcommercio metropolitana – “ è quello di predisporre, un progetto ed un parternariato per il rilancio e la riqualificazione urbana che possa essere oggetto di riconoscimento, come Distretto Urbano del Commercio (DUC) da parte della Regione Veneto la prossima primavera, quando si riaprirà il bando previsto dalla L. R. 50/2012. Il DUC di Marghera e Malcontenta non solo risponde ad un approccio pienamente condiviso con l’Amministrazione del Sindaco di Venezia, ma risponde anche ad una “missione” di Confcommercio: coinvolgere le diverse realtà della Città Metropolitana per dare loro la possibilità di cogliere le opportunità e i benefici del riconoscimento di un progetto specifico, a cominciare dall’acceso alle risorse per la riqualificazione e la rigenerazione urbana, che saranno messe a disposizione dalla Regione tramite i bandi POR-FESR riservati alle imprese e alle loro aggregazioni”.

Il percorso per la realizzazione di un distretto del commercio è solo un primo passaggio. Sarà determinante la capacità lavorare insieme, imprenditori, associazioni di categoria, senza alcun protagonismo, per realizzare iniziative concrete insieme al Comune, che in base alla norma vigente avrà comunque il ruolo di capofila, e gli altri partner che potranno via via aggregarsi.

“Possiamo e vogliamo mettere a disposizione del Comune di Venezia l’esperienza maturata nei diversi Comuni della Città Metropolitana – aggiunge Massimo Zanon -  dove Confcommercio ha espresso già diversi manager di distretto. Ma non è l’unico strumento per favorire la riqualificazione urbana – prosegue il Presidente Zanon – infatti possiamo mettere in campo le competenze e le risorse umane del Dipartimento Urbanistica & Commercio della nostra Confederazione nazionale, disponibili a livello locale nell’ambito del protocollo Confcommercio – ANCI, sottoscritto nel 2017 da molti Comuni nonché il nostro Laboratorio della Rete Metropolitana dei Distretti, un team di nostri collaboratori e manager di Distretto formato ed organizzato grazie ad un progetto realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Venezia Rovigo e coordinato da due nostri funzionari formatisi  al Master di II livello in Town Centre Management promosso da Confcommercio e dalle Università di Trieste e Udine.

Top