arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube
Comunicazione

Comunicazione

Comunicazione

In primo piano

Nasce il nuovo CCNL per i dipendenti dei settori dei PE, ristorazione collettiva e commerciale e turismo

Nasce il nuovo CCNL per i dipendenti dei settori dei PE, ristorazione collettiva e commerciale e turismo

E' stato firmato lo scorso 9 febbraio il primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo.
Il nuovo contratto è stato firmato per la parte datoriale dai rappresentanti della Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, di Angem, di Legacoop Produzione e Servizi, che rappresentano la quasi totalità delle Imprese del settore. Per la parte sindacale è stato firmato dai rappresentanti di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL.
 

 

FIPE contro lo spreco alimentare

FIPE contro lo spreco alimentare

FIPE: "VALORIZZARE MODELLI DI RISTORAZIONE SOSTENIBILE" 

Lo spreco alimentare si combatte non solo portando a casa il cibo avanzato ma introducendo buone pratiche a livello di processi e di sistema. In occasione della Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare del 5 febbraio, la Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi ricorda l'importanza di un impegno congiunto lungo tutta la filiera della ristorazione di cui la doggy bag costituisce l'"ultimo miglio". 

 

 

FIPE: #DistrettidelCibo? #StesseRegolePerStessoMercato

FIPE: #DistrettidelCibo? #StesseRegolePerStessoMercato

Il 1° gennaio 2018 è entrata in vigore la legge di bilancio che ha istituito i “distretti del cibo” ampliando la platea dei soggetti contemplati nella previgente disciplina e stanziando risorse finanziarie per la loro creazione e consolidamento.

Inoltre, la suddetta legge ha rafforzato le facoltà commerciali già riconosciute agli imprenditori agricoli, aggiungendo la possibilità di vendere prodotti agricoli già pronti per il consumo anche in modalità itinerante.

Per sostenere la creazione e il consolidamento di tali distretti sono stati stanziati 5 milioni di euro per l’anno 2018 e 10 milioni di euro a decorrere dall’anno 2019.

Come noto, la FIPE già negli anni passati ha più volte manifestato la propria contrarietà sulla normativa di favore prevista per gli imprenditori agricoli...

Top