arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Concessioni demaniali marittime: adempimenti amministrativi per fruire della proroga di 15 anni

La nuova scadenza a 15 anni delle concessioni demaniali marittime vigenti al 01/01/2019 (elencate al comma 1 dell’art.1 della legge 494/1993) riguarda le seguenti tipologie di concessioni:

• gestione di stabilimenti balneari;
• esercizi di ristorazione e somministrazione di bevande, cibi precotti e generi di monopolio;
• noleggio di imbarcazioni e natanti in genere;
• gestione di strutture ricettive ed attività ricreative e sportive;
• esercizi commerciali;
• servizi di altra natura e conduzione di strutture ad uso abitativo, compatibilmente con le esigenze di utilizzazione di cui alle precedenti categorie di utilizzazione.

Per poter fruire della proroga al 01/01/2034 è necessario presentare, all'Ufficio demaniale del Comune o all'Autorità portuale competente, un'istanza in marca da bollo (vedi fac simile in allegato), specificando le generalità del titolare, gli elementi identificativi dell'atto concessorio e la richiesta di applicazione della legge (art.1 comma 682 e seguenti ex lege 145 del 30/12/2018).
Una copia dell'istanza vidimata o dell'atto ricognitivo (rilasciato in duplice copia originale, una per l'Ufficio del demanio e l'altra per il concessionario) va presentata all'Agenzia delle Entrate ai fini della registrazione.
Il pagamento dell'imposta dovuta ed il suo assolvimento potrà avvenire anche in forma rateale (ex art.3 comma 16 del D.L. 95/2012).

Top