arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Confcommercio Metropolitana di Venezia e Federottica insieme per la salute della vista in occasione della solenne inaugurazione, il 13 dicembre, del “Santuario di Lucia” di Venezia (già Chiesa di San Geremia)

Un grande evento per la Città di Venezia, di fede, di cultura di partecipazione di tutta la cittadinanza e dell’economia della città si celebrerà il prossimo 13 dicembre, solennità di santa Lucia: la chiesa, sino ad oggi nota come “San Geremia” - una delle più vicine alla stazione ferroviaria in Lista di Spagna, adiacente a Palazzo Labia sede della Rai – sarà eretta, con nuova denominazione a diocesano “Santuario di Lucia”. Un evento al quale contribuirà con una propria singolare iniziativa anche Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia con Federottica

Nella cornice delle numerose manifestazioni culturali e religiose ed eventi collegati, che dal 7 al 16 dicembre si succederanno nel nuovo santuario (che saranno ben illustrate nel nuovo sito www.santuariodilucia.it), il giovedì 13 dicembre sarà la giornata clou.

Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia ha accolto con entusiasmo e fatto propria missione la proposta di alcuni associati, pubblici esercizi e negozi di AEPE, Confcommercio Venezia Centro Storico che si affacciano sulla Lista di Spagna, primo tratto del lungo e frequentatissimo itinerario che dalla stazione e Ponte degli Scalzi via Rialto giunge a San Marco di dare il proprio contributo a questo evento.

E poiché Santa Lucia è una delle sante conosciute al mondo, venerata come patrona della vista, saranno proprio gli ottici ed optometristi di Federottica Confcommercio i protagonisti in “missione”, insieme agli operatori ambulanti del tradizionale mercatino – che sarà rinnovato per l’occasione – del 13 dicembre.

Federottica Confcommercio garantirà, per tutta la giornata, una visita agli occhi a tutti i fedeli che si recheranno a venerare la reliquia del corpo della santa, in un apposito e suggestivo locale nella “fabrica” della chiesa, messo appositamente a disposizione, grazie al neorettore del santuario Don Giamatteo Caputo, e accessibile poco distante dall’altare della santa, nel percorso obbligato per l’uscita.

Confcommercio Unione Metropolitana porta anche a Venezia una consolidata tradizione, già diffusa nel Nordest, di partecipazione, coinvolgimento ed animazione nei luoghi della fede e della cultura rese possibili grazie alla generosità e all’impegno dei propri associati e delle diverse categorie che costituiscono il mondo Confcommercio. Una ulteriore testimonianza dell’impegno a valorizzare luoghi e simboli dell’aggregazione sociale e dell’identità, soprattutto nelle località minori o, come in questo caso, in siti poco frequentati di una città che pure è riconosciuta tra le capitali mondiali dell’arte e della storia e della cristianità.

Top