arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Novel food- utilizzo insetti in campo alimentare

Il Ministero della Salute ha emanato, lo scorso 16 gennaio, una circolare concernente l'uso degli insetti in campo alimentare con specifico riferimento all'applicazione del Regolamento 2283/2015 sui nuovi alimenti.
In via preliminare il Dicastero ha precisato che tutte le categorie di prodotti privi di una storia significativa di consumo alimentare nell'Unione Europea, sono da considerarsi "novel food" e pertanto per essere impiegati in campo alimentare richiedono una preventiva autorizzazione a livello UE previo accertamento della loro sicurezza.
L'autorizzazione di un "novel food" deve essere, comunque, richiesta alla Commissione europea.
Sul tema il Dicastero precisa che, ai fini dell'impiego alimentare, gli insetti ed i loro derivati si configurano tutti come novel food, ma che tuttavia al momento nessuna specie di insetto è stata autorizzata per tale impiego.
La circolare precisa infatti che, anche se in questi anni, in virtù dell'art. 35 del Reg. 2015/2283 sulle "Misure transitorie", in un regime di tolleranza, alcuni Stati membri hanno ammesso a livello nazionale la commercializzazione di qualche specie, in Italia "non è stata ammessa alcuna commercializzazione di insetti e pertanto la commercializzazione come alimento di un insetto o di un suo derivato potrà essere consentita solo quando sarà rilasciata a livello UE una specifica autorizzazione in applicazione del regolamento (UE) 2015/2283".

Top