arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklinkedinlocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Confcommercio Metropolitana di Venezia e Ali – Associazione Librai Italiani in Piazza Ferretto a Mestre aprono la Libreria della Politica

Una rassegna oramai divenuta appuntamento fisso per Mestre il Festival della Politica, promosso dalla Fondazione Gianni Pellicani, con la sponsorizzazione di molti enti  tra i quali la Camera di Commercio di Venezia Rovigo.

Ma quest’anno, dopo la parentesi che aveva imposto il sottotono causa Covid-19, si è ripartiti alla grande. Grazie a Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia ed ALI è stato possibile dopo alcuni anni, riaprire anche la Libreria della Politica, che dal 9 al 12 settembre in Piazza Ferretto non solo offre una amplia gamma di titoli in gran parte collegata ai temi della manifestazione, ma anche diviene “salotto” letterario e punto di riferimento per l’incontro tra lettori e numerosi autori che partecipano ai diversi incontri che si succedono da mattina a sera sino a domenica 12 settembre.

“Siamo riusciti ad aggregare alcune librerie che aderiscono ad ALI” – commenta Giovanni Pellizzato, presidente ALI metropolitana di Venezia e titolare della storica e iconica libreria la Toletta di Venezia – “riuscendo ad aggregare sia brand nazionali, come la catena Ubik, Feltrinelli (per altro aderenti ALI) e la storica casa editrice Marsilio di Venezia, ma anche altre librerie. Un messaggio importante per una città, come Venezia e la sua terraferma, che dopo aver rappresentato una delle capitali storiche ed internazionali dell’editoria e del libro, soffrono in questi anni anche la chiusura di molte librerie, sia storiche che contemporanee”.

La Libreria della Politica conferma l’impegno di Confcommercio non solo di rilanciare il ruolo delle librerie “di vicinato”, ma anche l’impegno che fare insieme città ed economia urbana per Confcommercio ed ALI significa fare anche cultura e partecipare ai grandi eventi della città.

“Contiamo in una ricaduta positiva dell’evento” – commenta Massimo Zanon, presidente di Confcommercio Unione Metropolitana e della camera di Commercio che accolto con entusiasmo questa sfida” – per mobilitare le librerie cittadine in occasione delle prossime iniziative che stiamo già ideando; comunque la rassegna sta riscuotendo già un grande successo e i tantissimi lettori che affollano in questi giorni la Libreria della Politica di ALI Confcommercio esprimono  con la loro presenza che questa è la strada giusta per dare  un’occasione, anche culturale, di ridare vita ai nostri centri storici”.

Top