arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Lotteria degli scontrini, si parte il primo luglio

Premi mensili tra 30mila e 100mila euro ed un'estrazione annuale che è di un milione per gli acquisti fatti in contanti mentre sale a 5 milioni per i pagamenti con moneta elettronica. Arriva da luglio la lotteria degli scontrini e, con l'obiettivo di limitare l'evasione fiscale,  promette molti premi ai cittadini. Le vincite saranno esentasse e il fisco avviserà i vincitori con una raccomandata. Le regole sono in arrivo dopo che il garante della privacy ha dato il via libera alla procedura ipotizzata che sarà contenuta in un regolamento definito dall'Agenzia delle Entrate e da quella delle Dogane. Il fisco punta sulla passione del gioco degli italiani per evitare transazioni in nero e favorire un cambio culturale che favorisca l'uso di carte di credito e di bancomat, meccanismi di pagamento sui quali l'Italia risulta in ritardo rispetto ad altri paesi. Premi sono previsti anche per gli esercenti che accetteranno pagamenti elettronici e che sono incentivati a rinnovare il registratore di cassa con un credito d'imposta di 250 euro o ad aggiornarlo con uno sconto fiscale da 50 euro.

La rivoluzione partirà dal primo luglio, come previsto dall'ultima legge di Bilancio e - assicura il garante - sarà a prova di privacy. E' prevista la costruzione di un portale nel quale il singolo cittadino potrà inserire i propri dati ottenendo un "codice lotteria" di otto cifre (anche in formato codice a barre) che potrà essere consegnato ai negozianti al momento dell'acquisto. Questo servirà a non fornire i propri dati al negoziante ma a consentire al fisco di raggiungere il vincitore. Già perché sarà possibile controllare sul portale l'eventuale vincita (ed anche accedere con un proprio codice ad uno spazio personale per verificare tutti i propri scontrini), ma in ogni caso il fisco comunicherà con una raccomandata oppure sulla posta certificata di essere tra i fortunati. Ci saranno poi 90 giorni di tempo per incassare e non perdere il denaro, che - per giunta - sarà esentasse. I premi saranno sicuramente in grado di sollecitare il cittadino-consumatore.

Due le tipologie di lotteria: la prima è quella 'normale' per chi paga con banconote e monetine, la seconda è la 'zero contanti' per chi effettua gli acquisti cashless, che avrà i premi maggiori e vedrà la dea bendata baciare anche gli esercenti. La lotteria normale prevede un'estrazione annuale da 1 milione e tre premi mensili da 30mila euro. Quella senza cash ha invece un premio annuale da 5 milioni per l'acquirente e di 1 milione per l'esercente (tutti e due i premi legati allo stesso scontrino). Mensilmente, invece, ci sono 10 premi da 100mila euro per i cittadini e da 10 mila per i negozianti. Le modalità dei premi mensili cambierà poi dal 2021. La lotteria classica vedrà 7 premi settimanali da 5mila euro, mentre per la cashless sono previsti 15 premi da 25milaeuro per i cittadini e altrettanti da 5mila euro per gli esercenti.

 

Top